Un sito web in 5 minuti: l’ennesimo svilimento della professione ora arriva da Telecom

Schermata 12-2457008 alle 10.04.11

In queste settimane sta girando in tutte le principali emittenti, e con la consueta frequenza che contraddistingue le pianificazioni di questa azienda, il nuovo spot Telecom-Impresa Semplice.
Il canovaccio è, per molti aspetti, il medesimo con il solito testimonial nazional-popolare.
Questa volta però si cerca una maggior empatia trasportando in video delle storie più o meno verosimili che vedono coinvolte persone qualsiasi che però (ovviamente grazie al supporto dell’azienda) realizzano grandi cose.
Dopo la prima fase dedicata alle passioni degli italiani adesso è il momento dello sguardo al futuro.
Produzione di alto profilo, ottimo lavoro dell’agenzia (come spesso accade quando si hanno questi budget a disposizione) ma la sceneggiatura dell’ultimo flight per Impresa Semplice è difficile da digerire.
Ok la potenza della rete, del cloud, dei prodotti Telecom ma quella frase “persino io posso farmi un sito web in cinque minuti” era proprio necessaria?

L’ennesimo svilimento di una professione che richiede preparazione, competenza e multidisciplinarità.
Ok, si può sempre addurre che un sito professionale, fatto da professionisti (comunicatori, programmatori, web copywriter, art director, etc.) non è minimamente paragonabile a queste soluzioni basic. Però il messaggio che continua a passare nei confronti di chi fa comunicazione è che questa sia un’attività quasi ludica alla portata di tutti e per la quale “fa tutto il computer”.
Questo rende sempre più impossibile far capire al cliente la differenza tra i servizi e di conseguenza diventa sempre più impossibile veder riconosciuto un giusto compenso (un giusto compenso non un lauto compenso).
È vero che deve essere anche compito nostro contribuire alla formazione culturale del cliente ma combattere contro la forza comunicativa, penetrativa e persuasiva di questi colossi è veramente molto impegnativa (soprattutto se ci mettiamo che oltre a Telecom anche i grandi produttori di hardware e software puntano la loro strategia consumer sul fatto che il tutto sia a portata di clic).

Si parla tanto che il manifatturiero in Italia ha poco futuro e che il futuro sarà dei servizi e trattiamo i servizi ad elevato tasso di know how (ovvero quelli che dovrebbero essere più distintivi e qualificanti) come una cosa che tutti possono fare schiacciando un bottone (a patto però di avere un prodotto Telecom ovviamente).
Strano anche (ma fino a un certo punto visto il livello del cliente) come l’agenzia che ha ideato lo spot, che quasi sicuramente avrà una divisione digitale all’interno, si sia fatta coinvolgere in un autogol di questa portata.

Il tutto diventa però vera e propria preoccupazione se si guarda in avanti con un po’ di prospettiva.
Ovvero una potenziale strategia di Telecom di ampliare il proprio bouquet di servizi uscendo dalla mera connettività e cannibalizzando (con la forza che ovviamente possiede) anche tutti gli ambiti che gravitano intorno alla rete.
Un po’ quello che sta facendo Enel che da supplier elettrico sta diventando un vero interlocutore a 360° nel mondo energetico arrivando al punto di posizionarsi anche come “venditore di caldaie”.
Qualcuno dirà, a ragione, “è il mercato baby”… dall’altra parte però c’è anche la necessità di preservare un tessuto economico, come quello italiano, da sempre fondato sull’impresa diffusa e che difficilmente, soprattutto in tempi duri come questi, potrà riconvertirsi in tempi brevi a fronte di una concentrazione di alcuni ambiti importanti nelle mani di pochissimi, grandissimi e inattaccabili player.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...