A bocce ferme un giudizio su “the apprentice”: una delle più grandi operazioni di product placement della storia della tv

Si è conclusa da qualche giorno, con la vittoria del trader Francesco, la prima edizione italiana di “the apprentice”, il contest-reality di Cielo, ambientato nel mondo del business.

Il modello è collaudato (vedi Masterchef) e sembra riscuotere un discreto successo. Nel caso specifico 16 giovani (molto stereotipati quasi a richiamare un yuppismo anni 80 e un’Italia fiorente che non c’é piu, se ma ci sia stata) si sono sfidati sotto l’occhio vigile di Flavio Briatore, in una serie di prove “specialistiche” per accaparrarsi con un contratto “a sei cifre” con il famoso (quanto discusso) manager.

Cosa dire?

Prove sostanzialmente “finte” (esemplare l’ultima puntata dove i finalisti sono riusciti a organizzare un evento mondano al Twiga di Forte dei Marmi con meno di 5000 euro, location, catering, animazione e promozione inclusi). Qualche spunto interessante per analizzare le dinamiche del teamworking e della trattativa.

Ma soprattutto una grandissima operazione di product placement che non ha coinvolto solo i tradizionali “oggetti di scena” sponsorizzati alla Maserati di Briatore alle Chevrolet utilizzate per spostare il gruppo nelle prove in esterna). Qui le stesse prove sono diventate product palacement: ospitate da grandi aziende (Giochi Preziosi, Panasonic, Mokarabia, etc.) rendendo i loro prodotti oggetto di studio e di sfida hanno trovato un modo originale, non eccessivamente invasivo e positivamente recepibile dal pubblico per farsi pubblicità.

Tanti sponsor, una produzione tutto sommato non eccessivamente onerosa… Alla fine il vero vincitore è chi ha prodotto la trasmissione.

Voi cosa ne pensate?

Annunci

Una risposta a “A bocce ferme un giudizio su “the apprentice”: una delle più grandi operazioni di product placement della storia della tv

  1. Aldilà delle “prove finte”, mi è piaciuto perché ha mostrato una prospettiva (sottolineo “una” e non “la”) di come imprenditore e candidato ragionano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...