La bufala di Starbucks in Italia

Da una decina di giorni gira in facebook questa locandina


Sembra la prova definitiva, il muro crollato.
I patiti dei bicchieri da litro di caffè e delle duemila varianti che la nota catena americana può offrire sembrano finalmente accontentati.
Starbucks approda nella patria dell’espresso.
I tempi sono maturi per far cambiare i gusti a milioni di persone che aprono le proprie mattine con caffè, brioche e gazzetta dello sport.
La notizia ha fatto, come sempre in questo caso, il giro del web, diffondendosi in modo virale.
Peccato che, come spesso accade in questo caso, sia una bufala.
Lo spiega direttamente in un video su youtube l’autore del volantino.

L’operazione non resta però un mero esercizio di stile.
Ci fa capire ancora una volta la potenza di internet e dei social network.
Ci fa capire come una notizia, se ben confezionata, si autoalimenti a prescindere dalla sua fondatezza.
Potenzialità e rischi dei nuovi media…

Annunci

Una risposta a “La bufala di Starbucks in Italia

  1. Tanto fumo e poco arrosto, gli italiani sono il classico popolo che si lamenta per l’apertura in italia, e poi appena apriranno gli stessi che si lamentano, saranno i primi clienti!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...