Il ruolo dell’agenzia nel btb: creatività e competenza tecnica

Nel corso della nostra attività commerciale, parlando con i clienti (attivi e potenziali), sta emergendo sempre più in modo netto uno spostamento delle aspettative nei confronti dell’agenzia di comunicazione.
Stiamo uscendo dal periodo nel quale la scelta verteva soprattutto sulla competitività dell’offerta. Oggi le aziende btb, soprattutto quelle che fanno della comunicazione una leva competitiva e distintiva, chiedono all’agenzia una spiccata capacità di comprensione, conoscenza e interpretazione dei mercati, dei prodotti e delle tecnologie specifiche del settore di appartenenza.

Non ci si affida più a un’agenzia generalista ma si cerca quella struttura che può offrire un’esperienza reale nel proprio campo di attività.
Questo garantisce al cliente la possibilità di sfruttare un ruolo pro-attivo dell’agenzia che non si pone così solo come studio creativo (o di mera impaginazione di cataloghi) ma come propositore di nuove soluzioni personalizzate e realmente efficaci nei confronti di target specifici e nel perseguimento di precisi obiettivi commerciali.

Questa competenza non si concretizza solo con una competenza di marketing dei mercati e delle strategie ma anche con una conoscenza tecnica specifica dei prodotti che permette di semplificare i flussi informativi tra azienda e agenzia (con quest’ultima che si trova a interfacciarsi in alcuni casi anche con l’ufficio tecnico in modo diretto e senza l’intermediazione dell’area marketing) con evidenti benefici anche sul fronte dei tempi di risposta.
Una competenza che solo chi conosce il settore btb riesce a offrire.

Questa richiesta di competenza tecnica e di marketing è comunque sostenuta anche da una crescente richiesta di nuova creatività.
La comunicazione si è fortemente sviluppata anche nei settori btb, così l’azienda committente non si accontenta più di una creatività standard e ripetitiva ma ricerca uno stile di comunicazione unico e realmente distintivo.
Una creatività comunque idonea con il settore quindi efficace ma al tempo stesso equilibrata, di classe ma non necessariamente seriosa.
Una creatività che solo chi conosce il settore btb riesce a offrire.

L’agenzia deve così saper bilanciare in modo efficace ed efficiente gli aspetti razionali dati dalle analisi di marketing e dalle specificità tecniche dei prodotti (e dei target) e gli aspetti creativi ed emozionali necessari per creare una comunicazione impattante e in grado di generare risultati.
Un giusto bilanciamento che solo chi conosce il settore btb riesce ad assicurare.

La documentazione tecnico-commerciale: il giusto bilanciamento tra creatività e contenuti

La documentazione tecnico-commerciale: il giusto bilanciamento tra creatività e contenuti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...