Che fine ha fatto la creatività nell’automotive?

Da sempre il settore automobilistico rappresenta, anche grazie alla presenza di alcuni big spender, una fucina di creatività innovativa anche sul versante pubblicitario.
Negli ultimi anni, però, i sussulti degni di nota sono stati pochi. L’advertising, anche sul versante dei commercial televisivi, si è tendenzialmente appiattito portando anche ad alcuni casi di “clonazione”.
Lo spostamento del focus dalle prestazioni pure di prodotto ad altri aspetti quali i consumi, l’eco-sostenibilità, lo status symbol ha segnato un po’ la fine di quelle pubblicità fotocopia che mostravano la vettura sfrecciare con agilità su strade deserte immerse in ambienti sconfinati.
Oggi è la stagione dell’auto-antropomorfa.
Riprendendo spunti dalla cultura hip-hop o dai successi cinematografici, le macchine saltano, ballano, fanno salti mortali.
Il messaggio spesso non è così evidente, mentre è evidente l’uso (e l’abuso) di grandi effetti speciali (e di grandi budget). Tipico l’esempio delle auto-danzanti di Citroen ripreso oggi da Nissan.
Stesso discorso vale per il filone “seduzione-allusione” ben rappresentato dallo spot di qualche anno fa dell’Alfa GT oggi ripreso dalla Hyundai. Ambedue gli spot giocano su una situazione molto “provocante” che poi si conclude con il colpo di scena “familiare”.
Tutto questo non toglie che negli ultimi anni l’automotive ha prodotto anche grandissimi spot. Mitico resta quello della Peugeot 205 che giustamente ha vista riconosciuta la creatività con numerosi premi e con il leone a Cannes.

Purtroppo non siamo riusciti a trovare un link allo spot Hyundai. È comunque attualmente on air….

Abbiamo ovviamente trovato il mitico spot della Peugeot 206

Annunci

5 risposte a “Che fine ha fatto la creatività nell’automotive?

  1. Ho presente a quale pubblicità Hyundai alludete.
    Lo spot si basa sul ping pong di immagini tra un affascinante signore che guida la vettura per andare a prendere un’avvenente signora che si sta preparando per una serata high level.
    L’alternanza di immagini fa intendere una serata molto allettante per poi chiudersi con il signore che arriva a casa e in realtà l’avvenente signora è sua moglie con tanto di due figli che corrono amorevolmente verso il padre.
    Diciamo che soprattutto la chiusura riprende molto lo spot dell’alfa gt….

    • Lo spot da te postato è effettivamente molto divertente e di impatto ma pensa che in Australia è stato censurato.
      E non è la prima volta che la Hyundai cade sotto la mannaia dei censori.
      Anche questo spot ha subìto la stessa sorte.

  2. Il nuovo spot della Hyundai (quello che si chiude con moglie e figli) mi fa un po’ dejà vu con quello dell’Alfa.
    Però lo spot del bambino autista e ancor più quello dei sedili reclinabili sono decisamente impattanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...